martedì 25 settembre 2018

Automne Italien - Inaugurazione e la Marcia Nordica

LE DAUPHINÉ LIBÉRÉ  JEUDI 20 SEPTEMBRE 2018




 



24 septembre 2018 - Marche nordique - Vallone dell'Orgère

Il gruppo alla piccola cappella di Notre Dame des Neiges dell'Orgère

Affresco esterno: Annunciazione
All'interno: San Bartolomeo, San Giuseppe, N.D. des Neiges, Santa Bernadette Soubirous, Santa Maria Maddalena


AVRIEUX - La chiesa di Notre Dame des Neige
Costruita per segnare il limite della valanga! Già menzionata nel 1606.

Fotografie di Domenico Pagnotto

domenica 23 settembre 2018

FIERA BOSTER A BEAULARD

Atto di fede del GEMELLAGGIO

SAMEDI 22 SEPTEMBRE 2018  LE DAUPHINÉ LIBÉRÉ

mercoledì 19 settembre 2018

7° Giornata delle Minoranze Linguistiche




Un ricco programma culturale e artistico ad Oulx sabato   6 ottobre per la settima giornata delle minoranze linguistiche storiche

La Giornata delle minoranze linguistiche storiche che si tiene ad Oulx sabato 6 ottobre è giunta alla sua settima edizione. Il programma di quest’anno è molto ricco e denso di novità. Inizia la mattina con un’antemprima di “Calendal: la storia di un semplice pescatore”, una creazione originale ispirata all’opera di Frédéric Mistral, ideata da  Simone Lombardo eseguita dal gruppo La Ramà,  che verrà poi replicata la sera in “prima “  alle ore 21.Dunque la mattina una anteprima letteraria-teatral musicale per le scuole dell’Istituto Des Ambrois, dove poi prosegue  dalle ore 15,30  con un pomeriggio culturale.
 La maestra Giovanna Jayme, ben conosciuta in valle per altri suoi importanti lavori in campo culturale, presenterà attraverso un colloquio con Evelina Bertero il  libro,  composto da 22 novelle di Giovanni Boccaccio,  tradotte nell’occitano di Oulx e edito da Chambra d’oc titolato  BADINADDA, BOUFOUNADDA, ICHTOUARA TŖAJICCA DIN LOÛ COUNTE ËD BOCCACCIO”e,  congiuntamente,  verrà presentato il lavoro di documentazione orale attraverso la   realizzazione di altrettanti video con lettura delle novelle da parte dell’autrice in lingua originale, sottotitolati in italiano e pubblicati on line su www.chambradoc.it.
Il programma della Giornata prosegue con la presentazione della traduzione in occitano e in francoprovenzale del libro di Jean Giono “L’uomo che piantava gli alberi”, edito nella collana PAPIROS che prevede anche le versioni in sardo, catalano algherese, tabarchino (Sardegna sud-occidentale). Sarà Diego Corraine, giunto appositamente dalla Sardegna a presentare questo lavoro editoriale di rete. Una lettura incrociata in occitano, francoprovenzale e francese, accompagnata dai suoni de I Blu l’Azard  farà apprezzare sia il contenuto che il lavoro di traduzione di quest’opera che è sempre più moderna e attuale nel suo significato.
Conclude la giornata una tavola rotonda coordinata da Matteo Rivoira, dell’Univesità di Torino, titolata “La nuova creazione nelle lingue occitana e francoprovenzale. Simone Lombardo, Andrea Fantino, I Blu l’Azard, Renato Sibille, Fredo Valla, Silvia Giordano porteranno la loro esperienza di loro realizzazioni nel campo della creazione artistica: musica, teatro, film. La nuova creazione è necessaria per tutte le lingua, ma è vitale per le lingue minoritarie. In questi anni molto è stato fatto in questo campo e attraverso la rassegna di Chantar l’uvèrn molte creazioni sono conosciute e apprezzate. Sarà l’occasione per incontrare oltre che personaggi storici come Fredo Valla e Renato Sibille una nuova generazione di trentenni che si affaccia alla riballta e che ci fa capire che un lavoro sulle lingue proseguirà anche in futuro.
Tutte queste attività sono frutto di un lavoro degli Sportelli linguistici che hanno il compito di valorizzare le lingue nell’ambito della L. 482/99 “Norme a tutela delle minoranze linguistiche storiche” , che fanno capo a una rete di Comuni occitani e francoprovenzali della Valle di Susa con  capo-fila progettuale  la Città Metropolitana di Torino. E’ prevista la partecipazione alla Giornata della consigliera delegata alle minoranze linguistiche storiche della Città Metropolitana Silvia Cossu.
E’ sicuramente da non perdere la creazione musical-teatrale di Simone Lombardo, ispirata al poema di Frédéric Mistral Calendal, che verrà offerta in “prima” ad Oulx sabato 6 ottobre la mattina agli allievi delle scuole dell’Istituto Des Ambrois, la sera alle ore 21 al pubblico.
Simone Lombardo, musicista e compositore, si è cimentato in questa coraggiosa operazione. Bisogna dire che non è nuovo a queste imprese, infatti, nel 2004, con il suo gruppo La Ramàha musicato e inscenato teatralmente fiabe e leggende della tradizione occitana producendo due spettacoli musical-teatrali corrispondenti a due lavori discografici titolati L’encharma e Mascharias .
Dichiara Simone Lombardo: “uno dei mie desideri più grandi è sempre stato quello di lavorare su una delle opere che ammiro di più ovvero Calendal, del poeta e scrittore premio Nobel della letteratura nel 1904 Frédéric Mistral. Quello che colpisce è la forza del suo poema, anticipatore di tematiche ecologiche  e culturali capace di narrare temi della storia come le crociate e l’epoca trobadorica intrecciando una storia d’amore tra un semplice pescatore e una principessa decaduta sullo sfondo della meravigliosa Cassis”.
La nuova creazione di Simone Lombardo, realizzata con il suo gruppo La Ramà, musica l’opera mistraliana e la reinterpreta con composizioni originali. 
Il risultato è la produzione di uno spettacolo teatral-musicale titolato Calendal: l’istòria d’un simple pescharire, a cui segue la produzione di un cd. Il titolo riprende un verso di una canzone della nuova creazione. 
La Ramà è composta da: Simone Lombardo (ghironda,cornamuse,flauti, organetto, composizione musiche e testi), Erica Molineris (voce), Dario Littera (chitarre e programmazioni digitali) e Francesco “Cece” Demaria (voce narrante).

martedì 11 settembre 2018

Journées du patrimoine - 3 télégraphes CHAPPE communiquent

Prima Mondiale

Tre telegrafi CHAPPE in collegamento 

Saint-André - Avrieux - Sardières


Première mondiale

dimanche 16

septembre

3 télégraphes

CHAPPE

communiquent


Michelle

giovedì 6 settembre 2018

AUTOMNE ITALIEN 18ème - 22-30 settembre 2018


Lundi 24 septembre Journée Marche Nordique
avec nos amis de Bardonecchia: promenade sur le vallon de l'Orgère et repas au refuge (prix par personnes 24 €)
 
 au menu :
                   kir vin de savoie ou jus de fruits de savoie
                      tartiflette/salade verte
                  dessert moelleux aux framboises et amandes
                     vin de savoie, rouge blanc ou rosé
                     café ou infusion
     
L'après-midi visite guidée de la chapelle Notre Dame des Neiges à Avrieux  (prix 1 ou 2 €   )  .
Dans un numéro de Terra Modana un article était consacré à cette chapelle...  document joint (page 6  et 7).
Prêt de bâtons par l'association Maurienne Séniors (nouvelle appellation).
Déplacement sur le principe du covoiturage.
Prière de vous inscrire avant le 15/09 en  précisant si vous désirez faire la visite l'après-midi ... auprès de :
Marie-Claire Rizzotti pour les habitués de la marche nordique.
Michelle Vernier (par mail) pour les autres personnes .
Les précisions sur le RDV seront données ultérieurement . à bientôt.

Amicalement                              Michelle VERNIER

Terra Modana un article était consacré à cette chapelle...  (page 6  et 7).

BOCCE&BOULES
Quest'anno a Bardonecchia il 29 settembre
Objet : Jumelage Boules Bardo Modane
    J' ai la confirmation de nos amis Italien que la rencontre boules se fera le Samedi 29 Septembre 2018 à Bardonnecchia, la boule Modanaise sera présente se jour là. Début des parties 8 h 30.
                                    Amicalement et sportivement Vincent.


martedì 4 settembre 2018

Funghi e Bacche 2018 - 19° edizione

LA 19° EDIZIONE ...
IL GIORNO DOPO

200 specie di funghi
82 tipi di piante
25 partecipanti alla ricerca di funghi
Molte decine di visitatori
e la sempre gradita presenza dell'Association pour le Jumelage di Modane


La documentazione fotografica del GMT
MICOLOGI AL  LAVORO PER LA DETERMINAZIONE DELLE TANTE SPECIE REPERITE. 
OLTRE 180 QUELLE ESPOSTE. 
GRANDE SUCCESSO E NUMERO DI PARTECIPANTI ALL’ INIZIATIVA DI RICERCA FUNGHI
NEL BOSCO SOPRA MELEZET
SEMPRE GRANDE L’INTERESSE PER LE BACCHE E I FRUTTI SELVATICI  
AUTOREVOLI VISITATORI E POSITIVI COMMENTI
GRANDE COINVOLGIMENTO DEGLI ESCURSIONISTI
DURANTE LA DETERMINAZIONE DEI FUNGHI DA LORO RACCOLTI
NUMEROSE PRESENZE SIN DALL’APERTURA
BENVENUTO DELLE AUTORITA’ E DEGLI ORGANIZZATORI
PRESTIGIOSE  E AUTOREVOLI VALUTAZIONI: Dott. Apicella, Prof. Vizzini, Dott. Sergio Anselmino.

Le foto di Domenico Pagnotto